Esce il nuovo libro di Alberto Facchinetti, con la prefazione di Alessandro Del Piero, sul mitico osservatore del Padova Calcio che ha portato al professionismo oltre 70 giocatori

“Ho scoperto Del Piero”

La storia di Vittorio Scantamburlo


 

L’uomo che ha scoperto Alex Del Piero ha compiuto 85 anni il primo giugno scorso. Edizioni inContropiede ha appena pubblicato un libro di Alberto Facchinetti che ripercorre tutta la storia di Vittorio Scantamburlo, mitico osservatore del Padova e scopritore di più di 70 calciatori diventanti professionisti.

 

IL LIBRO

10 novembre 1987. In un campetto del trevigiano Vittorio Scantamburlo scopre il talento di Alessandro Del Piero. Gli bastano un paio di giocate del ragazzo per capirne la grandezza e avvisare immediatamente la società per cui lavora. La sua carriera di osservatore del Calcio Padova tocca in questo momento il punto più alto. Ma non è l’unica soddisfazione professionale di una vita intera dedicata al pallone. Sono infatti più di 70 i giocatori, segnalati da Scantamburlo alla squadra biancoscudata, ad essere finiti poi tra i professionisti, molti di questi in serie A. Del Piero, che nella prefazione di questo libro lo riconosce come il suo scopritore, è il colpo più importante. Ma sulla sua agenda sono finiti tanti altri nomi noti: Filippo Maniero, Ivone De Franceschi, Luigi Capuzzo, Adriano Zancopé, Carlo Perrone, Andrea Seno, Andrea Manzo, Luigi Sartor, Marco Rigoni, Marco Andreolli, Daniele Gastaldello, Luca Rossettini, Jerry Mbakogu.

In “Ho scoperto Del Piero” viene raccontata tutta la storia del mitico Vittorio. Da quando era un bambino di sei anni e vide per la prima volta un pallone allo Stadio Appiani, ad oggi che di anni ne ha 85 e la passione per il campo sportivo è rimasta la stessa. Nel mezzo una carriera da calciatore, vissuta all’inizio parallelamente all’amico Aurelio Scagnellato, una da allenatore delle giovanili, vincitore di due titoli nazionali, e quella da osservatore. Sempre nel Padova.

 

PREFAZIONE

Alessandro Del Piero ha scritto la prefazione del libro: “(…) Nella mia carriera ho avuto tanti momenti decisivi, di quelli che possono segnare il futuro, che sanno indirizzare il destino. Ma ce n’è uno che sta alla base di tutto ed è legato a un nome: Vittorio Scantamburlo. Avevo compiuto da un giorno tredici anni, il 10 novembre del 1987, quando la sua 126 bianca parcheggiò davanti al campetto dove stavo giocando, con la maglia del San Vendemiano. (…) Sono sicuro che in tanti campi di provincia ci sono giovani che aspettano l’occasione che ho avuto io. Non tutti potranno fare la stessa strada, ma sarebbe bello che Vittorio Scantamburlo fosse preso come esempio da tanti, perché farebbe bene al calcio e a chi lo ama”.

 

LA CASA EDITRICE

Il progetto Edizioni inContropiede nasce in Riviera del Brenta (provincia di Venezia) nei primi giorni del 2014. Piccola realtà editoriale, pubblica una decina di volumi l’anno di letteratura sportiva (romanzi, saggi, biografie, antologie di articoli, raccolte di racconti). Sempre con lo sport (il calcio soprattutto) come protagonista o come sfondo in cui ambientare una storia. La vendita dei libri avviene principalmente online, attraverso il sito internet ufficiale www.incontropiede.it e tutti i principali store online e nelle librerie. In catalogo anche “Campo per destinazione - 70 storie dell’altro calcio” di Carlo Martinelli (prefazione di Stefano Bizzotto), “Il Romanzo di Julio Libonatti” di Alberto Facchinetti (con una nota di Gian Paolo Ormezzano), “Il calciatore stanco” di Gino Franchetti, “Arrigo. La storia, l'idea, il consenso, la fiamma” di Jvan Sica, “Gol mondiali” del collettivo di scrittori “Sport in Punta di penna”, “Memorie dell’Europa calcistica – L’Erasmus del pallone” di Federico Mastrolilli, “Scusa se lo chiamo futebòl” di Enzo Palladini.


Esce il primo libro del collettivo “Sport in punta di penna”

Edizioni inCONTROPIEDE è uscita in queste ore con il libro di racconti “Gol Mondiali”, scritto dagli autori del gruppo “Sport in punta di penna”. Per la casa editrice veneziana è un orgoglio festeggiare Natale con questa pubblicazione che vede coinvolti alcuni dei più importanti scrittori di sport in Italia e che ha la prefazione di Giancarlo De Sisti. Il libro verrà presentato nei prossimi mesi dai vari autori in diverse zone d’Italia.

 

IL LIBRO

“Gol mondiali” ripercorre, attraverso diciannove racconti di fantasia di altrettanti scrittori di sport, la storia della Coppa del Mondo da Uruguay 1930 a Brasile 2014. Ognuno degli autori ricorda un gol mondiale e racconta una storia, che da quel gol prende vita o di cui quel gol è solamente sfondo. Nel libro le immagini delle partite e delle reti si intrecciano con la fantasia degli scrittori. Nella parte conclusiva del volume il lettore rivivrà Brasile 2014, grazie ad un piccolo esperimento di scrittura collettiva.

 




GLI AUTORI

Andrea Bacci, Marco Ballestracci, Stefano Bedeschi, Alessandro Bassi, Alberto Facchinetti, Renato Favretto, Stefano Ferrio, Rudi Ghedini, Davide Grassi, Marco Impiglia, Lorenzo Longhi, Riccardo Lorenzetti, Federico Mastrolilli, Vincenzo Paliotto, Pier Francesco Pompei, Maurizio Puppo, Jvan Sica, Sergio Taccone.

 

IL GRUPPO “SPORT IN PUNTA DI PENNA”

Sport in punta di penna è il nome collettivo che si è dato nel febbraio del 2013 un gruppo di scrittori di letteratura sportiva. Inizialmente gli autori erano tredici, ma presto quelli che hanno aderito sono diventati molti di più.

Sul sito internet del gruppo l’appassionato di libri e sport può trovare tutti i contatti degli scrittori. Un modo per il lettore per confrontarsi con la sua penna preferita, scoprire nuovi autori ed essere sempre aggiornato su eventi e novità editoriali.

“Gol mondiali” é  il primo libro di “Sport in punta di penna” www.scrittoridisport.it

 

LA CASA EDITRICE

Il progetto Edizioni inContropiede nasce in Riviera del Brenta (provincia di Venezia) nei primi giorni del 2014. Piccola realtà editoriale, pubblica una decina di volumi l’anno di letteratura sportiva (romanzi, saggi, biografie, antologie di articoli, raccolte di racconti). Sempre con lo sport (il calcio soprattutto) come protagonista o come sfondo in cui ambientare una storia. La vendita dei libri avviene esclusivamente online, attraverso il sito internet www.incontropiede.it e tutti i principali store online. In catalogo anche “Campo per destinazione - 70 storie dell’altro calcio” di Carlo Martinelli (prefazione di Stefano Bizzotto), “Il Romanzo di Julio Libonatti” di Alberto Facchinetti (con una nota di Gian Paolo Ormezzano), “Il calciatore stanco” di Gino Franchetti e “Arrigo. La storia, l'idea, il consenso, la fiamma” di Jvan Sica.


E' uscito il nuovo libro:

"Il Romanzo di Julio Libonatti"

“Il Romanzo di Julio Libonatti” è l’unica biografia al mondo dedicata al calciatore sudamericano, che primo in assoluto si trasferì a giocare in un club europeo.

È un libro sul fuoriclasse argentino che in Italia giocò nel Torino (è il secondo miglior marcatore della storia granata) e nella Nazionale. Ma non è solo questo: è anche il romanzo sui Campagnolo, una famiglia argentina di origine veneta.

Luis Antonio è un giornalista che nel 1990 viene inviato in Italia a seguire il Mondiale, e decide di portare con sé il figlio quattordicenne Jorge Alberto. Qui incontreranno uno strambo ma generoso giornalista italiano che conosce molto bene la storia del Toro e del campione argentino. Libonatti diventerà da qual momento una specie di ossessione per Campagnolo padre e figlio. E così Jorge completerà, dopo viaggi e incontri emozionanti, la biografia del calciatore iniziata anni prima da Luis.

“Il Romanzo di Julio Libonatti” mescola elementi di storia del calcio con altri di finzione.

 

 casa editrice: Edizioni InContropiede

 costo: 13.50 euro


Disponibile su:
www.incontropiede.it
www.amazon.com